Piano anti-Covid, aziende florovivaistiche: prorogato l’avviso

Con decreto dirigenziale n. 216 del 29 giugno 2021 la Regione Campania ha prorogato al 20 luglio 2021 i termini per la presentazione delle istanze relative all’avviso pubblico, adottato con decreto n. 175 del 20 maggio 2021 e dell’importo di 6 milioni di euro, per l’erogazione di un contributo una tantum a fondo perduto (bonus) a favore delle imprese del comparto florovivaistico regionale (per saperne di più sull’avviso clicca QUI).

Pertanto, la domanda di partecipazione all’avviso si intenderà presentata in tempo utile se acquisita al protocollo dei Centri di Assistenza Agricola (Caa) non oltre le ore 23:59 del 20 luglio 2021.

Ricordiamo che medesima scadenza è prevista per l’avviso, adottato con decreto n. 187 del 3 giugno 2021 e dell’importo di 14 milioni di euro, rivolto alle imprese agricole (per saperne di più clicca QUI).

Entrambi gli avvisi si collocano nell’ambito delle misure di sostegno alle aziende agricole, della pesca e di specifici comparti dell’agricoltura previste nel “Piano per l’emergenza socio-economica della Regione Campania”.

Sempre con decreto n. 216 l’Amministrazione regionale ha prorogato, sempre al 20 luglio 2021,  i termini per la presentazione delle istanze – relative all’avviso adottato con  n. 169 del 14 maggio 2021 (per saperne di più clicca QUI) – per la conferma del bonus da parte delle micro e piccole imprese agricole, florovivaistiche e del comparto bufalino già beneficiarie degli avvisi per l’emergenza da Covid-19 di cui al decreto n. 97 del 19 maggio 2020 e che, a seguito di verifiche post-concessione, sono destinatarie di un procedimento di revoca non ancora divenuto definitivo per il non rispetto della condizione di “non essere impresa in difficoltà alla data del 31/12/2019” (art. 2 reg (UE) 702/14 – punto 14 lett.re a) o b), p).

Anche in questo caso, la domanda di partecipazione all’avviso si intenderà presentata in tempo utile se acquisita al protocollo dei Caa non oltre le ore 23:59 del 20 luglio 2021.

Psr Campania, ultima chiamata per le misure a superficie

Estratto dell’articolo pubblicato da Agronotizie.imagelinenetwork.com il 28 giugno 2021 – La Direzione generale per le Politiche della Regione Campania ha emanato il decreto di proroga per la presentazione delle domande di ammissione o rinnovo degli impegni per l’ottenimento degli aiuti previsti dalle misure a capo e superficie attivate per l’annualità 2021 del Psr vigente.

La Direzione guidata da Maria Passari ha emanato anche i provvedimenti di proroga dei termini temporali di presentazione per la conclusione delle operazioni stabiliti dalle Decisioni individuali di concessione (Sica) per tre misure strutturali del Psr: Progetto Integrato Giovani, 4.2.1 e 4.4.2.

Campania Psr, graduatorie definitive: ecco le rettifiche

In questa pagina sono pubblicate le ultime rettifiche delle graduatorie uniche definitive dei bandi del Psr Campania.

 

Tipologia d’intervento 8.1.1 “Imboschimento di superfici agricole e non agricole (solo per i costi di impianto)”: con decreto dirigenziale n. 195 dell’11 giugno 2021 la Regione Campania ha disposto la rettifica della graduatoria unica definitiva adottata con decreto n.150 del 11 maggio 2021 (per la news clicca QUI).

Tipologia d’intervento 5.1.1 “Prevenzione danni da avversità atmosferiche e da erosione suoli agricoli in ambito aziendale ed extra aziendale” – azione A “Riduzione dei danni da avversità atmosferiche sulle colture e del rischio di erosione in ambito aziendale”: con decreto dirigenziale n. 170 del 17 maggio 2021 è stata disposta la rettifica della graduatoria unica definitiva approvata con decreto n. 21 del 27 gennaio 2021 (per la news clicca QUI).

Ultimo aggiornamento: 16 giugno 2021

Campania Psr, nuova proroga per i bandi delle misure a superficie

Campania Psr, nuova proroga per i bandi delle misure a superficie

Con decreto dirigenziale n. 198 del 15 giugno 2021 la Regione Campania ha disposto un’ulteriore proroga dei termini per la presentazione delle domande relative ai bandi di attuazione, per l’annualità 2021, delle misure connesse alla superficie aziendale e/o agli animali approvati con decreto n. 107 del 12 aprile scorso (per la news clicca QUI). I termini sono stati prorogati una prima volta con decreto n. 171 del 17 maggio 2021 (per la news clicca QUI).

Per la presentazione delle domande iniziali il nuovo termine per il rilascio sul portale Sian è stato fissato al 25 giugno 2021. La presentazione delle domande oltre tale termine e, comunque, fino al 20 luglio 2021 comporta, per ogni giorno lavorativo di ritardo, una riduzione pari all’1% dell’importo al quale il beneficiario avrebbe avuto diritto se avesse inoltrato la domanda in tempo utile. In ogni caso, le domande pervenute oltre il 20 luglio 2021 sono irricevibili.

Slitta al 12 luglio 2021 il termine ultimo per la presentazione delle domande di modifica ai sensi dell’art. 15 del Reg. (Ue) 809/2014. Ogni giorno di ritardo nella presentazione, sempre che la stessa avvenga fino al 20 luglio 2021, comporta la stessa penalità prevista per le domande iniziali. Le domande di modifica pervenute oltre il 20 luglio 2021 sono irricevibili.

Restano ferme tutte le altre disposizioni stabilite ed approvate con il decreto n. 107 del 12 aprile scorso.

Nel dettaglio, la proroga riguarda:

a) la presentazione delle domande di pagamento per la conferma degli impegni relativi a:

  • sottomisura 8.1 (tipologia d’intervento 8.1.1 “Imboschimento di superfici agricole e non agricole” – per i premi a superficie);
  • sottomisura 10.1.1 (tipologie d’intervento 10.1.1 “Produzione integrata”, 10.1.2 “Operazioni agronomiche volte all’incremento della sostanza organica”, 10.1.3 “Tecniche agroambientali anche connesse ad investimenti non produttivi”, 10.1.4 “Coltivazione e sviluppo sostenibili di varietà vegetali autoctone minacciate di erosione genetica” e 10.1.5 “Allevamento e sviluppo sostenibili delle razze animali autoctone minacciate di abbandono”);
  • sottomisura 11.1 (tipologia d’intervento 11.1.1 “Conversione delle aziende agricole ai sistemi di agricoltura biologica”);
  • misura 13 (tipologie d’intervento 13.1.1 “Pagamento compensativo per zone montane”, 13.2.1 “Pagamento compensativo per le zone soggette a vincoli naturali” e 13.3.1 “Indennità compensativa per le zone con vincoli specifici”);
  • misura 14 (sottomisura 14.1 “Pagamenti per il benessere degli animali”);
  • sottomisura 15.1 (tipologia d’intervento 15.1.1 “Pagamento per impegni silvo-ambientali e impegni in materia di clima”);

b) la presentazione delle domande di sostegno/pagamento (nuove adesioni) relative a:

  • sottomisura 10.1 (tipologie d’intervento 10.1.1 “Produzione integrata”, 10.1.2 “Operazioni agronomiche volte all’incremento della sostanza organica”, 10.1.3 “Tecniche agroambientali anche connesse ad investimenti non produttivi” azione 10.1.3.2 “Mantenimento di colture a perdere a beneficio della fauna selvatica” e 10.1.5 “Allevamento e sviluppo sostenibili delle razze animali autoctone minacciate di abbandono”);
  • sottomisura 11.1 (tipologia d’intervento 11.1.1 “Conversione delle aziende agricole ai sistemi di agricoltura biologica”);
  • misura 13 (tipologie d’intervento 13.1.1 “Pagamento compensativo per zone montane”, 13.2.1 “Pagamento compensativo per le zone soggette a vincoli naturali” e 13.3.1 “Indennità compensativa per le zone con vincoli specifici”);

c) la presentazione delle domande di pagamento (annualità 2021) relative a:

  • misure di imboschimento delle programmazioni antecedenti il 2007 (Reg. Cee 2080/92 e Reg. (Ce) 1257/99 – misura h):
  • misura 221 “Imboschimento di terreni agricoli” – sezione a superficie (Reg. (Ce) 1698/2005).

Psr, proroga per i beneficiari di Progetto Integrato Giovani, 4.2.1 e 4.4.2

Con i decreti dirigenziali n. 196 e 197 dell’11 giugno 2021, la Regione Campania ha disposto la proroga dei termini temporali per la conclusione delle operazioni stabiliti dalle Decisioni Individuali di Concessione (Dica):

·       fino al 30 settembre 2021 per la tipologia d’intervento 4.4.2 “Creazione e/o ripristino e/o ampliamento di infrastrutture verdi e di elementi del paesaggio agrario” e il Progetto Integrato Giovani (decreto n.196/2021);

·       fino al 10 settembre 2021 per la tipologia d’intervento 4.2.1 “Trasformazione, commercializzazione e sviluppo dei prodotti agricoli nelle aziende agroindustriali” del Psr (decreto n. 197/2021).

Con questa decisione la Regione Campania prende atto dall’impossibilità, manifestata dai beneficiari delle tre tipologie del Psr interessate dal provvedimento, di portare a termine le operazioni entro i termini previsti nelle Dica a causa delle precedenti misure di contrasto e contenimento alla pandemia da Covid-19 che hanno determinato significativi e inevitabili rallentamenti delle attività.

La proroga è autorizzata d’ufficio e non necessita, pertanto, di alcuna richiesta preventiva da parte dei soggetti beneficiari e di istruttoria da parte degli uffici regionali in caso di richiesta già avanzata dal beneficiario.

Campania, nuovo bonus anti-Covid: 14 milioni per le imprese agricole

Estratto dell’articolo pubblicato da Agronotizie.imagelinenetwork.com il 7 giugno 2021 – Per le aziende agricole della Campania colpite dalla crisi economico-finanziaria causata dalla pandemia da Covid-19 che non si sono avvalse delle agevolazioni previste dall’avviso approvato con decreto dirigenziale n. 97/2020 c’è una buona notizia.

Nell’ambito delle misure di sostegno previste nel “Piano per l’emergenza socio-economica”, la Regione Campania ha adottato un nuovo avviso pubblico da 14 milioni di euro per l’erogazione di un contributo una tantum a fondo perduto (bonus) a favore delle imprese agricole.

Psr, misure connesse alla superficie: le istruzioni di Agea

L’Organismo Pagatore Agea ha pubblicato le Istruzioni operative n. 46 del 31 maggio 2021, ad integrazione delle Istruzioni n. 45 del 14 maggio 2021, che riguardano la modifica dei termini di presentazione delle domande per la campagna 2021 relative alle misure connesse alla superficie e/o agli animali dei Programmi di Sviluppo Rurale (Psr).

Florovivaismo, dalla Regione contributi per 6 milioni

Florovivaismo, dalla Regione contributi per 6 milioni

Estratto dell’articolo pubblicato da Ildenaro.it il 2 giugno 2021 – Le imprese florovivaistiche hanno tempo fino al 5 luglio 2021 per partecipare al nuovo avviso emanato dalla Regione Campania nell’ambito del “Piano per l’emergenza socio-economica” e che prevede l’erogazione di un bonus a fondo perduto.

L’avviso, dell’importo di 6 milioni di euro, è riservato alle aziende del comparto che non hanno beneficiato del contributo a valere sull’avviso adottato con decreto n. 97/2020. Possono presentare domanda anche le microimprese o le piccole imprese in possesso di specifici requisiti.

Campania Piano anti-Covid, avviso da 14 milioni per le imprese agricole

Campania Piano anti-Covid, avviso da 14 milioni per le imprese agricole

Buone nuove per le aziende agricole della Campania colpite dalla crisi economico-finanziaria causata dalla pandemia da Covid-19. Nell’ambito delle misure di sostegno previste nel “Piano per l’emergenza socio-economica”, con decreto dirigenziale n. 187 del 3 giugno 2021 la Regione Campania ha adottato un nuovo avviso pubblico (per scaricarlo clicca QUI) per l’erogazione di un contributo una tantum a fondo perduto (bonus) a favore delle imprese agricole.

La dotazione finanziaria dell’avviso ammonta a 14 milioni di euro, che vanno ad aggiungersi ai 6 milioni di euro che saranno erogati, sempre sotto forma di bonus, alle sole imprese florovivaistiche come da avviso approvato nel maggio scorso (per saperne di più clicca QUI).

L’importo del contributo una tantum a fondo perduto per le aziende agricole ammonta a:

  • 1.500 euro per i coltivatori diretti o gli imprenditori agricoli professionali;
  • 2.000 euro per i coltivatori diretti, imprenditori agricoli professionali assuntori di manodopera, che nel 2019 hanno impiegato più di 5 lavoratori – operai a tempo determinato (Otd) e a tempo indeterminato (Oti) – per oltre 510 giornate lavorative complessive.

Attenzione, però: il contributo non è cumulabile con le agevolazioni erogate dalla Regione Campania nell’ambito dell’avviso approvato con decreto n. 97/2020. Inoltre, in linea con le condizioni previste nel “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del Covid-19” e nel regime di aiuto SA.59447 (2020/N), già SA.57349, l’accesso ai benefici è consentito anche le microimprese o le piccole imprese in possesso di specifici requisiti.

Le imprese potranno presentare domanda, secondo le modalità specificate nell’avviso e l’apposito facsimile (per scaricarlo clicca QUI), per il tramite dei Centri di assistenza agricola (Caa) dal 10 giugno 2021 al 20 luglio 2021. La domanda si intende presentata in tempo utile se acquisita al protocollo del Caa non oltre le ore 23.59 del 20 luglio 2021.

“L’emergenza epidemiologica – si legge nell’avviso – sta determinando una crisi senza precedenti anche per il settore agricolo, soprattutto a causa del blocco dei tradizionali e consolidati canali di commercializzazione all’ingrosso sia in Italia che all’estero che si è protratto, a fasi alterne, per tutto il 2020. Inoltre il perdurare del periodo di crisi e lockdown ha acuito la sofferenza del settore non solo per motivi dovuti alla chiusura del settore Ho.Re.Ca., dei canali di export, dei mercati al dettaglio, ma anche alla riduzione dei lavoratori disponibili e dell’attività degli intermediari e grossisti per difficoltà logistiche e alla preferenza, sul fronte dei consumi domestici, accordata soprattutto alla Grande Distribuzione Organizzata (Gdo), che raramente si approvvigiona sui mercati locali, e ai prodotti confezionati a lunga scadenza”.

Psr, bandi delle misure a superficie: slittano le scadenze

Estratto dell’articolo pubblicato da Ildenaro.it il 2 giugno 2021 – La Regione Campania ha prorogato i termini per la presentazione delle domande relative ai bandi di attuazione, per l’annualità 2021, delle misure connesse alla superficie aziendale e/o agli animali del Psr approvati nell’aprile scorso.

Per le domande iniziali il nuovo termine per il rilascio sul portale Sian è stato fissato al 15 giugno 2021 mentre per le domande di modifica la scadenza è slittata al 30 giugno 2021.